venerdì 29 aprile 2016

Diverse storie che cercano supporti.



In aggiunta al mio testo precedente ecco qualcosa di più preciso e visivo.

Alcuni miei video.

Against yourself or never?



Only life and human of course.


Fuga dalla responsabilità e muri.



Dialoghi tra un asino ed una medusa sull'unico essere vivente dotato di senso critico.



Creare attraverso i dubbi.

In che mondo stiamo vivendo: la capitale belga e molto altro.

Per una Pasqua che mette in circolo domande inespresse.



Attilio Saletta.

Nota bene: per chi desidera aiutarmi economicamente attraverso il crowdfunding può farlo, mandando denaro su paypal attraverso etica56@yahoo.it

mercoledì 27 aprile 2016

Against yourself or never?

lunedì 11 aprile 2016

Curriculum e attività di Attilio Saletta.




In vista dell'iniziativa che potrò sviluppar con la sua attività , immetto qualche dato e indicazioni visive dei miei numerosi lavori.




Sarebbe assai lungo descrivere il mio percorso: sono partito come scrittore operante nel campo del surreale con opere con quella venatura fondate su una marcata indole di sperimentazione di metodi espressivi nuovi, ma sempre in forma scritta.

Mi sono reso conto che le mie opere erano troppo estese  ed inoltre cercavo qualcosa di diverso che mi desse nuovi stimoli creativi visto che oggi le parole stesse hanno in gran parte perso valore.



Così sono passato in una prima fase a suddividere i miei corposi lavori in una serie di brevi racconti e profondamente mutati rispetto alle loro origini.

Questo mio percorso mi ha portato come normale tragitto creativo a scrivere opere adatte come testi teatrali; ma non ero ancora soddisfatto....



Il passo successivo è stato quello della creazione di video usando una webcam, creando un mio film amatoriale in cinque parti,da una parte, dall'altra altri prodotti audiovisivi con immagini, musica con qualche indirizzo tematico, poi la creazione di film autentici con poche parole atte ad indicarne la trama, immagini e musica.

La parte finale del mio percorso è stato il suddividere ventuno brevi o medi racconti di quelli che avevo selezionato, inserendovi in ciascuno un mio video con immagini e musica; in questa maniera, potenzialmente un lettore potrà aver l'opzione di leggere e sentir musica allo stesso tempo nei miei audio racconti.

Logicamente metterò in vendita anche i miei film che ho realizzato, ma con una scelta: metterli in rete e ottener riscontri economici attraverso il crowdfunding.



Se questa è la sostanza del mio percorso, inserisco qualche mia opera che in realtà ho già provato a mettere in vendita; è sufficiente inserire il tasto destro del vostro mouse per veder i contenuti del link

Taluni non avranno il video all'interno come questo che è un'opera teatrale che è una sfida umoristica tra due interpreti.



Questo è invece un mio film di tre quarti d'ora con immagini e musica che racconta la trama di un amore contrastato: "Tutta colpa della luna" e come vedrete con pochissime parole.



Potrei inserirne altri, ma per il momento solo questi due.





Attilio Saletta.








Preghiera degli Artisti.



O Signore della bellezza, Onnipotente Creatore di ogni cosa,
Tu che hai plasmato le creature
imprimendo in loro l'impronta mirabile della tua gloria,
Tu che hai illuminato l'intimo di ogni uomo con la luce del tuo volto,
volgi su di noi il tuo sguardo e abbi pietà di noi,
della nostra debolezza, della nostra povertà,
volgi i tuoi occhi sul nostro lavoro,
sulle nostre fatiche di ogni giorno,
guardaci,siamo artisti, i tuoi artisti.
Siamo pittori, scultori, musicisti, attori, poeti, danzatori,
siamo i tuoi piccoli che amano vivere sulle ali della poesia
per poterti stare più vicino,
e per aiutare i fratelli a guardare più in alto nel tuo cielo
e più in profondità nel tuo cuore.
Perdonaci se siamo fragili e incostanti, ma siamo uomini,
donaci la tua forza, quella che scopriamo nella tua Parola,
quella che sentiamo nella tua grazia,
quella che riceviamo dalla tua Eucarestia,
da quel pane spezzato che è comunione, fraternità e gioia.
Ti preghiamo per noi, per tutti gli artisti, per il mondo distratto,
fà che possiamo aiutare tutti gli uomini a scoprire qualcosa di Te,
attraverso la nostra arte.
La nostra vita sia un canto di lode alla tua bellezza
e le nostre opere i raggi luminosi che illuminano le strade degli uomini.
Donaci il tuo perdono e la tua benevolenza,
donaci il tuo spirito di sapienza e bellezza,
ispiraci con il tuo amore e la tua grazia,
donaci ali stupende affinché con l'arte ci innalziamo fino a te.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, Signore e fratello nostro.
Amen.

Basilica Santa Maria in Montesanto, Chiesa degli Artisti.

www.chiesadegliartisti.it

segreteria@chiesadegliartisti.it










   

venerdì 8 aprile 2016

lunedì 4 aprile 2016

QUAL'E' IL COMPITO DI UN CREATORE DI DUBBI?


Ho creato un video dove ho cercato di attualizzare come la “Passione di Cristo” continui ad agire ogni attimo di vita di questo pianeta con tutti gli intrecci delittuosi che mai mancano di agir e quindi, Gesù Cristo, continua ad essere frustato e crocifisso dall'uomo stesso, ma in peggio  rispetto due millenni fa.





Ho immesso tante immagini al riguardo: dai delitti contro l’infanzia, a quelle contro le donne, i drammi della povertà, la fame, le vittime civili delle guerre, cosa provocano le mine anti uomo, le città distrutte, la follia cieca degli integralismi, i cristiani perseguitati nel mondo, i disastri ambientali e l’uomo rinchiuso in gabbia; ma sarebbe risentito se potesse uscirne.

Poi ecco la funzione attualissima di chi condannò Gesù con le arti della dialettica: gli Scribi, i Farisei, Pilato, Erode assieme ai meccanismi della doppiezza; ma oggi Caifa sarebbe considerato un fiero assertore della decenza. Quindi ecco i tanti personaggi e strutture che continuano le opere delittuose di chi fornì il modo per condannar alla crocifissione il figlio di Dio.

Poi non poteva mancare chi diede la possibilità verso i terreni della brutalità: “Il Popolo” Entusiasta di Gesù nella “Domenica delle Palme” che precedette la Pasqua; ma dopo una settimana la ferocia contro chi esaltò, il Cristo, urlando bestemmie verso il figlio di Dio, entusiasti di salvar Barabba e lui quasi incredulo di tali livelli di stima.
Mostrerò che oggi la situazione è ben peggiore, ma il popolo viene continuamente citato dai comizianti, sapendone l’indole acritica del popolo stesso; la nevrosi che annienta la vita consapevole e le ricadute devastanti nel reale.

 Nel finale però chi agisce sul volano del vivere consapevole e potere immaginativo; lo stesso che il Cristo indicò nel suo peregrinare sulla terra, per questo fu crocifisso. Chi toglie di mezzo le bancarelle dall'animo dell’agire come fece Gesù Cristo all'interno del tempio, trasformato nel mercificar la vita stessa dell’uomo e chi agisce contro questa svendita di valori ha la strada ostruita da ogni struttura che qualcuno continua a dir essere vita comunitaria.

Tutto questo mio video e l’idea di realizzarlo è partito da una visita mia non programmata; le mie scoperte sono da sempre legate verso questo mio modo di agire e scoprire: “La visita alla Basilica di Santa Maria in Montesanto, Chiesa degli Artisti”

Qui ho visto un’opera di arte contemporanea legata proprio al Gesù Crocifisso che nel mio video ho posto molto spesso: “Campo 12804_N” di un artista israeliano: “Shay Frisch”
Un’installazione lunga più di dieci metri composta da 12804 componenti elettrici raffigurante il crocifisso ed ai piedi un lenzuolo spiegazzato lunghissimo a descrivere il sudario; chiunque può vederla all'interno della Basilica sino al sedici aprile, entrando da Piazza del Popolo e ricever impressioni non neutre sull'attualità estrema della “Passione di Cristo”

Quello che mi ha portato a realizzar questo mio video che ho intitolato:” Qual è il compito di un creatore di dubbi?”

Il punto è che: “Creiamo quello che postuliamo” se viviamo in questa degenerazione, l’abbiamo semplicemente postulata e poi creata; per questo che il Figlio di Dio continua ogni istante ad essere crocifisso e chi opera sul farsi domande ha enormi quantità di ostacoli creati dal senso comune; quel senso comune che portò prima all'esaltazione di Gesù Cristo, poi quel senso comune portò il Cristo alla crocifissione.

Mi sono domandato qualche volta se il popolo fosse stato coerente con la gioia provata nella Domenica delle Palme, quindi cinque giorni dopo avesse dato seguito a quel impulso, sostenendolo ed in sfavore di un malvivente; così non è stato. Non è difficile forse capire perché chi scrive sia così allergico alle sociologie di massa, le psicosi del contarsi e l’esibizionismo dei loquaci come all'interno del Sinedrio due millenni fa; il problema oggi è che il Sinedrio è diffuso in troppi luoghi compresi i festival delle opinioni nel secolo della comunicazione; così il Figlio di Dio più facilmente è crocifisso.

Nel mio video racconto, oltre alle immagini, la musica: Beethoven, Schubert e Mozart.

Niente di nuovo sotto i riflettori: attualizzare le sofferenze del "Figlio di Dio" giacché i suoi   patemi si espandono e le super parziali cronache quotidiane lo testimoniano e il concerto dei "Panama Papers" vanno avanti come sempre conditi di vittimismo di chi mira ad aver un posto in prima fila nei palchi delle autorità come i farisei e come loro dicono di essere aderenti al credo cristiano.



                                           Attilio Saletta.