domenica 26 dicembre 2010

DISONESTA' INTELLETTUALE, GUERRE, BRUTALITA' E DEPRAVAZIONI.







Dal film "La grande guerra" di Mario Monicelli:

Alberto Sordi rivolto ad una donna con il suo bambino nei pressi in una città piena di soldati, prima che questi ritornino al fronte durante la Prima Guerra Mondiale:

"Questo bimbo è fortunato, non vedrà più alcuna guerra."

Infatti passati poco più che venti anni ci sarà la Seconda Guerra Mondiale, proseguimento del precedente conflitto.


Se facessimo un percorso a ritroso nel tempo di questo povero Pianeta, quante volte una frase speranzosa di quel genere è venuta fuori per poi essere atrocemente smentita ieri come oggi?

Le guerre comprese pure quelle psicologiche contro le menti libere,quelle economiche, quindi non solo i conflitti con granate e mortai, sono mai state generate da esigenze reali dell'uomo, vissute in prima persona da egli,direi "Mai!"


Sono state e sono il frutto tossico del meccanismo "Superbia,Simbolismo,Ideologie, Depravazione del significato delle parole, in nome delle idee qualsiasi crimine è ammesso e logico addirittura razionale, l'opposto è invece la decenza umana, chi la persegue considerato un pazzo, chi distrugge il suo prossimo un sano di mente."

Ma c'è di più, nessuno è responsabile di nulla, bisogna come disse amaramente Primo Levi:

"Scostare i cadaveri dalle strade per far passare il carro dei vincitori."

Che siano venuti fuori grazie ad Assange "Reports" del legame inscindibile "Potere, Mediocrità, Menzogna, Democraticismo, Uomo merce di scambio tra affaristi alla luce delle tenebre" per noi menti libere non è certo una novità, visto che sono secoli che siamo considerati dei visionari perché pretendiamo che con le nostre menti possiamo certo farci di meglio che essere ostaggi di chi non è capace di mettersi in discussione, né siamo increduli che la politica sia diventata il regno dell'ipocrisia, dove la verità non potrà mai albergare, l'elemento nuovo è che questi nostri atteggiamenti comportamentali di decenza, trovano riscontri di chi persegue la strada opposta in nome delle loro idee e perversioni dialettiche.

Che la superbia non abbia nulla a che fare con l'uomo stesso mi pare evidente solo osservando il Vocabolario delle Lingua Italiana, altro fattore per il quale siamo considerati dei visionari da secoli, come oggi ovviamente.

Quanti tiranni si sono impossessati della vita dell'uomo senza il suo permesso, dicendo di essere stati nominati da qualche entità mistica, per cui l'uomo era solo uno strumento in mano del "Nominato?" Oggi la situazione non mi pare mutata in nulla,ed in nome di ciò sia esseri umani massacrati perché qualcuno voleva creare lo "Stato ideale" sia migliaia di progettualità individuali sono andate perdute con grave danno per l'uomo, così se volessimo quantificare i massacri in nome delle follie ideologiche, comprese quelle delle teorie economiche, potrebbero oscurare interamente di morti l'intero cielo terrestre sino alla stratosfera.

Se una persona è umile, non ha bisogno di parlare di libertà, vive dentro di lui, non la esibisce a livello verbale, la manifesta con le sue attitudini comportamentali di ogni giorno, impara dai suoi errori, è capace di mettersi in discussione, muta i suoi approcci mentali alla realtà per il suo vivere, facendolo fa l'uguale cosa per ciò che vede.

Ma la superbia tipica delle classi dirigenti è il frutto tossico dell'insania di chi in nome delle idee distrugge ogni valore umano, non impara mai dai suoi errori, tanto meno si mette in discussione, c'è una depravazione verbale pronta a giustificare ogni crimine, in Italia le classi dirigenti sono arrivate alla negazione della stessa evidenza, dove per questo tutto è verosimile, il regno del "Relativismo."


Quindi abbiamo classi dirigenti ignari della decenza, inesistenti livelli di capacità prospettica, nessun interesse ad entrare in verità distruttive delle loro false certezze, che poi le nuove generazioni avranno meno diritti di chi già oggi ne possiede ben poche è un fattore per loro trascurabile, insomma il regno del libero arbitrio di chi in nome delle idee è disposto a maciullare qualsiasi valore umano.

Poi assistiamo ai riti mistici dei "Vertici di chi è un gigante di frasi ad effetto ed un nano mentale" Lì le frasi epocali, gli impegni per i prossimi 2000 anni si sprecano,poi si ritorna alla normalità,il denaro che marginalizza l'uomo come anima progettuale,la compravendita dei voti,le psicosi del contarsi, suvvia! Tali vertici sono solo spettacoli per gli allochi che credono che costoro abbiano un millimetro di capacità prospettica, vorreste mica che si mettano in discussione,l'hanno mai fatto da venti secoli a questa parte?


Eccoci ritornati alla normalità consueta,chi ha creato oggi come ieri guerre, carneficine, devastazioni ambientali, follie economiche,processi di omologazione per impedire alle menti critiche di far valere il diritto all'altrui determinismo dell'uomo come "Anima progettuale individuale" sono state sempre le classi dirigenti e la mancanza d'ironia e scarsa propensione critica delle opinioni pubbliche, come disse Orazio:

"Oh imitatori greggi di schiavi."

Ma chi concretamente gettò come oggi gli impianti giustificatori di guerre di ogni genere? Qualche regnante malato di manie di onnipotenza? le corti? i banchieri? gli affaristi?

Ma quando mai!! Sono state generate dalle caste falsamente colte con depravazioni verbali in grado di fare ogni genere di ingegno verbalistico, ed in nome di ciò pile di cadaveri hanno trovato la morte sotto la bandiera inumana della disonestà intellettuale, la menzogna come base operativa naturale delle classi dirigenti, in nome delle idee qualsiasi olocausto era ed è razionale crearlo,l'uomo carne da macello del loro libero arbitrio, i voti usati come merce di scambio con affari alla luce delle tenebre, lo scenario odierno non è per nulla cambiato, basta pensare alla figura dello "Spin Doctor."

La Prima Guerra Mondiale fu un massacro che costò la vita a dieci milioni di esseri umani, ma poteva essere facilmente evitata,ma furono gli "Entourage" falsamente colti attorno alle classi dirigenti dell'Europa e Stati Uniti e Giappone ha generarla unendosi con i "Capricci insani" delle stesse ad aver poi generato dieci milioni di morti, il trattato di Versailles non generò alcuna pace, semmai gettò le basi per la Seconda Guerra Mondiale che costò la vita a più di cento milioni di esseri umani, con una salita di follia ideologica spaventosa, ma per manifestarsi ebbe bisogno della cancellazione dell'uomo come "Anima morale" dove cioè il sistema immunitario della Società mondiale funzionò all'incontrario con l'eliminazione dal circuito delle menti libere, oggi tale schema non è molto dissimile, basta vedere quante "False Democrazie" ci siano e la salita del "Misticismo" in campo politico-sociale.


Ma in tutto ciò c'è una speranza, l'indipendenza mentale dell'individuo, la rete in questo senso può essere quello strumento in grado di spazzare via tutto questo "Oscurantismo moderno, ma di nuovo non ha nulla" dove l'uomo fa una ricerca sua, senza prendere ordini dai soliti "Megafoni dei regimi" i "Pontificatori" ed alfieri della "Menzogna giusta."

Il fattore non è affatto nuovo, è solo il mettere in pratica che ciascuno non ha bisogno di alcuna autorità per arrivare alla verità, anzi è vero l'opposto che se si prendono lezioni da tali individui il regno della menzogna è assicurato.

Perciò chi paventa timori per questo movimento che si fonda su vero "Potere di scelta" teme che un'era di verità possa fondarsi e gettare costoro in qualche bel "Museo dell'orrore e della menzogna"

Del resto Galileo Galilei non disse che il mondo è fatto tutto a caratteri matematici? Quindi in questo quadro introdurre mennzogne e disonestà intellettuale, misticismo ed insania con l'accordo di chi ha tutto da perdere nel consentirlo, è poi matematico che in nome delle idee qualsiasi carneficina sia plausibile, nessuna messa in discussione di nulla,tutto può essere giustificabile, basta qualcuno che sia abbastanza perverso dialetticamente ed il gioco è fatto!

Ma c'è un piccolo fattore trascurabile, se questo mondo sarà in grado di continuare a vivere, sarà perchè nessuno lotterà più per nesuuna idea,dove ciascuno sarà in grado di mutare ogni giorno approcci mentali alla realtà e mettersi in discussione, innalzando il livello di necessità del sapere come base irrinunciabile individuale di vita e ricerca personale, dove il valore dell'uomo sarà determinato non dalle risposte che sarà in grado di dare, bensì dalla domande che porrà a sè stesso.

Se invece continuerà lo stesso andazzo, ebbene allora in nome delle idee non ci saranno solo più milioni di esseri umani uccisi, bensì miliardi, compresa ogni forma vivente,saranno le caste dei falsamente colti ad averlo creato con l'accordo di chi detesta vedere verità che comportano sforzo mentale troppo gravoso, che gli è stato insegnato di non osservale, in questo la televisione e i media sono insuperabili.


Dal film "la grande guerra" di Mario Monicelli:

Un soldato italiano corre verso la trincea a rischio della sua vita per trasportare un messaggio da dare ad un Ufficiale, quando ci arriva salta per aria colpito da una granata e muore, ma il testo arriva al tenente, il testo dice:

"Il Generale augura buone feste alle truppe."



GWENKALON nome d'arte di Attilio Saletta.


Come qualcuno sa c'è un mio libro pubblicato intitolato

"METAFORE CONTEMPORANEE" scritto da me Attilio Saletta fatto uscire dalla Booksprint Edizioni.


Chi volesse averlo e avere ogni dettaglio al riguardo basta che vada sulla mia Home Page, facendo un clik sulla finestra messa apposta da me in alto sul mio sito.

venerdì 24 dicembre 2010

UN ANIMALE SOCIALE CHIAMATO UOMO







Dal libro di Amarty Sen Identità e violenza:

"Non dobbiamo mai permettere che la nostra mente sia divisa da un orizzonte."


Esiste oggi un livello di ostilità tra gli uomini molto elevata, crescita di pregiudizi, salita di incomprensioni, di chiusure, follie ideologiche,insensibilità al valore dell'uomo sempre più crescenti, misticismo in campo politico, l'uomo che parla sempre di più il linea con le sfide non accettate dall'uomo stesso che la natura dei fatti impone.

Eppure il premio Nobel per l'economia Amarty Sen in quel libro che ho letto pone l'accento invece non sulle identità che da sempre hanno costituito le fondamenta per guerre e insofferenze verso il pensiero critico,ma sulle diversità che quando hanno imposto la loro forza progettuale, sono diventate un volano di enorme civiltà,scambio del sapere.

Uno è portato dalla follia ideologica ed economica al vedere un uomo non per quello che è, ma per quello che potrebbe rappresentare, per come si veste, i suoi costumi, la sua religione, il colore della pelle, la trasmissione televisiva che guarda, il partito politico che segue, i suoi gusti, ma tutto ciò determina un' immagine falsa dell'uomo stesso.

Quello che dinnanzi a tale insania è nascosto è non solo l'uomo come elemento e "Macchina critica" dell'esistente, ma l'enorme bagaglio culturale delle "Genti" che vivono su questo Pianeta, identificare uno come un Mussulmano, piuttosto che come un Ebreo, Buddista e via di seguito, cerca di creare identità false, perché i vari ideologismi dell'oggi tendono a celare l'enorme granaio culturale di ciascuna di quelle culture, diventare cioè nemici di quello o quella, atteggiamenti che impediscono che i "Vasi comunicanti" della Società mondiale comunichino veramente.

Quello che si sta cercando di cancellare grazie ai vari "Integralismi" per mezzo di una "Morte interiore" dell'uomo, di cui vediamo i segni ogni giorno, sta nel fatto che le varie "Genti" furono portatrici di un enorme livello di conoscenze intrecciate nel passato, che nulla avevano a che spartire con i blocchi dell'oggi.


I Mussulmani sono portatori di tradizioni culturali importantissime, con uomini e donne che nei secoli passati modificarono tutte le scienze, integrandosi con quelle Europee, i Legionari che tornarono dalle "Guerre Sante" avevano con loro centinaia e centinaia di libri orientali su ogni branca dello "Scibe" quel sapere e differenze influenzarono enormemente tutta la "Cultura Europea" basti pensare allo sviluppo delle discipline mediche.

La cultura millenaria Cinese ha un livello di sapere incalcolabile, fatto da migliaia di scoperte in ogni campo, di genialità individuali di difficile numerazione.

Se vediamo quella Indiana troviamo lo stesso impatto progettuale, la cultura Ebraica ha avuto un'enorme importanza in ogni settore, quella Cristina pure, ma in sostanza non c'è una singola etnia sulla faccia delle terra che non abbia portato il suo decisivo contributo progettuale allo sviluppo del vivere dell'uomo attraverso la diversificazione di molte menti libere, dove cioè l'intuito di un Arabo veniva a collegarsi con quello di un Olandese per fare un esempio, ciò ha portato enormi benefici per tutti.


Questo folle ideologismo odierno, cerca di nascondere e cancellare tutta la saggezza di secoli di sapere, di diversificazioni individuali nate dalle anime più progettuali, per cui come in Afghanistan per creare la Pace si mandano i carri armati, gli elicotteri, eserciti super armati, mine anti uomo a manetta, vale a dire esattamente al millesimo ciò che il folle ideologismo desidera, il "Muro contro muro."

Due ideologismi che si fronteggiano da decenni, quello occidentale, per cui per far denaro deve essere cancellato ogni valore dell'uomo, poi l'altro che segue lo stesso filone, ma per entrambi in nome delle loro follie qualsiasi crimine ed irrazionalità è logico, ma ciò cela che ci sono decine di migliaia di menti critiche anche in quei paesi, che semplicemente sono i testimoni di un processo millenario del sapere che non può essere interrotto dalle industrie belliche e dall'ideologismo, ma si pensa di inondare quei paesi con ogni più nefasto impianto bellico per creare la Democrazia, senza occuparsi delle tanti menti libere che nelle loro capacità progettuali c'è il seme di una nuova Civiltà per spazzare tutto questo insensato ideologismo che provochi una crescita esponenziale di nuove progettualità individuali, basate sulla diversificazione delle menti.

Pensare che in Cina se quel regime fosse spazzato via, possa rigenerarsi quella forza progettuale e spirituale millenaria, messa in qualche "Galera ideologica" da decenni di follia ideologica, mi pare sensato pensare che un clima nuovo possa riprendere dalle tradizioni tipiche di quel popolo, per essi ed il mondo intero, ma lo stesso discorso può essere fatto in Medio Oriente, ed in ogni zona del mondo, se fosse depurato dal fanatismo ideologico, compreso quello Occidentale che non è meno fanatico di quello di degli altri.

Quando vedo un uomo di razza diversa, fare gesti insani qui da noi,mi domando quanto sapere gli è stato negato dalla follia ideologica dove viveva, ma pure quando un Italiano fa discorsi insani basati sul pregiudizio osservo lo stesso meccanismo, c'e un gran livello di conoscenze del passato da far rivivere ed integrare con quelle valide dell'oggi.

Ci sono tante sfide da affrontare, ma che ci sia un pauroso deficit di progettualità individuali mi pare palese, ma esso è semplicemente "Silenziato" dall'avversione ed insofferenza verso il pensiero critico sia da parte delle classi dirigenti, quelle fintamente colte e l'ambiente circostante, insomma serve una "Rivoluzione cerebrale" che metta al centro l'uomo come fulcro dell'assieme, non come spettatore e "Anima Antagonista" delle menti criiche.


Dallo stesso autore un concetto finale adatto:

"Ridurre artificialmente gli esseri umani a identità uniche, può determinare divisioni,rendendo potenzialmente il mondo più infiammabile"


Amarty Sen premio Nobel per l'economia del 1998.



GWENKALON nome d'arte di Attilio Saletta.



Nota a margine del mio libro "Metafore Contemporanee"

Sulla mia Home Page trovate un link facendo un clik vi sono tutte le informazioni al riguardo.






"

mercoledì 22 dicembre 2010

PUNTI DI RIFERIMENTO

Da qualche tempo ho un mio libro pubblicato dalla Booksprint Edizioni, intitolato:

"METAFORE CONTEMPORANEE"

Scritto da Attilio Saletta.


Chiunque può averlo, andando in una qualsiasi libreria d'Italia indicando all'esercente questo codice IBSN: 9788865950524

Ora vi indico i link comprensivi dell'incipt della mia opera dove via internet potete ottenerlo:


http://it.bestshopping.com/prezzi/Booksprint-Metafore-contemporanee-.sku=9788865950524%7C.html

http://www.italiadvd.it/narrativa-italiana/metafore-contemporanee/dettaglio/id-3058280/

http://www.deastore.com/libri/narrativa-moderna-e-contemporanea-dopo-il-1945-/CCE_2_0_FA/8.html?sort_by=publicationdate_desc

http://www.libreriauniversitaria.it/libri-editore_Booksprint-booksprint.htm

http://www.ciao.it/Narrativa_Italiana_211568_3-2010-altri_autori~o6-r1-s100

http://www.deastore.com/libri/racconti-brevi/CCE_2_0_FYB/1.html


Aggiungo la pagina mia su google :
http://www.google.it/search?q=gwenkalon&hl=it&prmd=ivns&source=lnms&ei=r8cRTfSqC4ii8QPD_cGDBw&sa=X&oi=mode_link&ct=mode&ved=0CAMQ_AU


Poi il mio sito:

http://wwwgwenkalon-incursioni.blogspot.com/


Imeeto ora la mia home page dei miei social network dove sono presente e siti dove scrivo.


http://it-it.facebook.com/people/Atilio-Saletta/100001716644410
http://www.viadeo.com/it/profile/attilio.saletta
http://twitter.com/reason44
http://www.pensieriparole.it/utenti/profile/attilio-saletta-1/
http://forum.spinoza.it/

martedì 14 dicembre 2010

CODE DI PAGLIA E POVERI ILLUSI.






Prima di un percorso particolare qualche dato sul mio libro pubblicato intitolato:

"METAFORE CONTEMPORANEE" scritto da me ATTILIO SALETTA, pubblicato dalla BOOKSPRINT EDIZIONI:


Oramai è possibile averlo in attraverso vari book store, basta andare su google digitando il titolo dell'opera per averlo, ma chiunque andando in una qualsiasi libreria può grazie ad essa averlo indicando il titolo dell'opera ed il codice IBSN che è questo:

9788865950524.


Prima di iniziare voglio indicarvi gli indicativi miei dei vari social network dove ho mie pagine e siti dove spesso scrivo articoli:

http://it-it.facebook.com/people/Atilio-Saletta/100001716644410

http://www.viadeo.com/it/profile/attilio.saletta

http://twitter.com/reason44

http://www.pensieriparole.it/utenti/profile/attilio-saletta-1/

http://forum.spinoza.it/


Ovviamente chi volesse iscriversi al mio sito è in grado di farlo sulla mia home page alla voce segui, come per facebook e twitter.


"Un politicante è uno che sarebbe capace di circonvenire anche Dio."

W. Shakspeare: Amleto, atto V scena I


Bene iniziamo ora un percorso, prima alcune note sulle vicende intorno a quello che è accaduto in una zona extra territoriale faccende parte di uno Stato nello Stato chiamato Parlamento, dove cioè è più manifesta non solo la distanza abissale tra le lingue morte che in quel luogo vengono esercitate e la condizione del vivere di chi in questo paese ci vive, ma anche la fuga dalle socialità dei fatti vissute in prima persona, usando il più gigantesco misticismo per nascondere il loro abissale vuoto mentale.

Ma c'è la vicenda dei disordini che è particolare, testimonia delle difficoltà delle menti libere in questo povero paese, così ripieno di ideologismo, falsità e dissimulazioni.

Ecco che le violenze ideologiche tendono ad impedire a sacrosanti desideri di dignità critica di potersi manifestare, così adesso chiunque vorrà manifestare tali diritti sarà equiparato ad un terrorista, in questa maniera il misticismo in campo politico potrà fare il massimo dei danni alla coscienza critica di questo povero paese, impedendo che le menti libere possano indicare strade fuori dal dominio del ricatto di chi è sempre sulle prime pagine dei giornali.


Ma vorrei cercare di parlare intorno alla vicenda di Wilkileaks,un'immagine molto chiara di come si muovano due concetti mentali opposti su come interpretar la realtà.


Vediamo la prima:


Una classe politica mondiale superficiale dove l'insania è la padrona di casa,a cui fa da contrappunto le condizioni disastrose del Pianeta Terra, ed il rapporto orrendo tra l'uomo ed il suo ambiente circostante, dove la peggior insensibilità ai valori umani è la costante ed il miserevole livello di coscienza critica delle Scienze Sociali, creando il peggior ambiente disarmonico per l'uomo stesso.

Ecco che in questo clima qualcuno quando escono i reports di Wilileaks parla di "Defaut" per tali documenti, la dimostrazione più palese di di avere "Code di paglia" con un'estensione di chilometri di anni luce, individui che vivono dentro una marea di menzogne e superficialismo, con l'aggiunta che devono auto-convincersi con sforzi mentali enormi di essere nel giusto, mentre è palese l'opposto, i telegiornali in questa gara sono insuperabili in quanto a disonestà intellettuale.

Il quadro che emerge è perciò che il falso gioco democratico verte sull'esclusione non l'inclusione delle soggettività umane e anime critiche, provocando enormi deficit progettuali per una Società, con danni enormi in ogni settore.

Poi ecco in Italia l'elogio alla menzogna, considerata dai soliti mentitori di professione, normale pratica nella vita politica, dove perciò la Democrazia è ad uso e consumo da parte delle elitè, in una ambietazione dove la sincerità è bandita, insomma le lingue morte dell'oggi, rallentatrici della mente umana a svantaggio dell'uomo.

Tutto ciò porta al misticismo in campo politico-sociale, dove il Parlamento è una tratta degli schiavi, i cui aderenti sono semplicemente fuori scambio con la Società Civile, con i loro riti, adepti e il libero arbitrio del Potere che crea benefici ad una ristrettissima cerchia di uomini a svantaggio di tutti, usando l'uomo come merce con la peggiore depravazione della Democrazia, nata per difendere l'uomo dal misticismo il campo politico-sociale, per evitare di finire nel fanatismo ideologico, cosa che oggi è dominante.


Ma ad abbellire il tutto ecco i telegiornali, con mezzi conoscitivi scannati, parametri irrazionali, perché oggi la politica è il regno dell'irrazionale, adatti alla visione di chi non è in grado di porre differenze tra un disastro ambientale e la nuova pettinatura di quella presentatrice.

Ma veniamo invece al secondo schema che Wilkieaks ha reso palese:


Come in epoche oscurantiste,tali ambientazioni possono oggi creare una grande salita di progettualità individuali e capacità del discernere, fuori dal misticismo in campo politico,dal diventare ostaggio di chi è sempre sulle prime pagine dei giornali e fuori dal ricatto per la vita dell'uomo rappresentato dal sistema politico.

Quello che emerge è un modello mentale che è il rifiuto della menzogna in campo politico-sociale, ma pure fa dire che chi continua a parlare di centralità su come scorrono le notizie in televisione dimostra di essere un povero illuso.

Vediamo cosa dimostra Wilkileaks:

Milioni di coscienze critiche non prendono più dati dalla televisione, meno che mai dal campo politico, è un sistema che ha potuto azionarsi grazie ad Internet, ma è un agire individuale, dove non si prendono informazioni, perché così non cambierebbe nulla, bensì proprio a partire da un impulso individuale-altruistico si affinano gli strumenti di ricerca di ciascuno che diventano tuoi, senza essere ostaggio di nessuno, andare dentro i fatti ma guadagnandoci il contatto diretto con la realtà ed in presa diretta tua, spogliando di ogni misticismo il vuoto mentale delle classi dirigenti, dove l'irrazionalità è l'ingrediente immancabile.


La crescita dei siti indipendenti, il fenomeno del blogger va in questa direzione, perciò la televisione è diventata uno strumento inaffidabile per le menti libere, adatto per chi non ama farsi domande.

Ma lo stesso percorso avviene per gli strumenti gelatinosi della politica, con un'impulso del genere essa viene palesata per quella che è, il regno della menzogna e della dissimulazione, mezzi macchinosi che rallentano la mente umana, in un'epoca che invece deve percorrere la strada opposta.

Con un Pc uno può far circolare il suo processo di ricerca individuale, usare Internet come una "Palestra e setaccio critico" su ogni aspetto del vivere, tutto ciò porta all'isteria da parte delle classi dirigenti, le prove in ciò sono evidenti, giacchè il controllo delle menti libere per impedire loro di evidenziare verità rovinose per tali classi è il principale obbiettivo di tali elitè.

La vicenda di Assange non è un ostacolo a questo processo, casomai rende ciò ancora più forte, ma principalmente rende palese quante "Code di paglia"ci sono in giro tra le classi dirigenti e fa vedere tutta la ridicolaggine di quei poveri illusi che continuano a blaterare di centralità delle televisione come strumento per far circolare le notizie, per fortuna che qualcosa di diverso sta accadendo, qualcuno che con le sue facoltà mentali ha deciso di farci il meglio possibile con il suo fienile di ottimismo, cotro il pessimismo delle classi dirigenti, che si rifugiano nella menzogna per nascondere il loro vuto mentale.

Bene a questi "Figuri" aforismi miei(Gwenkalon), nome d'arte DI Attilio Saletta e di altri.


"Ognuno ha i suoi gusti come disse Morris quando baciò la vacca."

James Joyce: Ulisse.

"La tirannia d'un principe non è più rovinosa per uno Stato, di quanto sia per una Repubblica l'indifferenza per il bene comune."

Charles Louis De Seconder.


"Insomma per diventare famosi basta ammazzare la portinaia."

Albert Camus: la caduta.


"Qualcuno diceva di un uomo molto egoista:brucerebbe la vostra casa per cuocersi due uova."

Nicolas De Chamfort: caratteri e aneddoti.

"Il denaro in forti quantità contiene un'alta percentuale di elementi autodetergenti ed è sempre candido come un giglio."

Duca De Bedford: il libro degli snob.


"Ambasciatore:un onest'uomo mandato all'estero a mentire all'estero per il bene del suo paese."

Izak Walton.


"In politica internazionale, unione di due ladri, ciascuno dei quali tiene la mano ficcata così a fondo nella tasca dell'altro, che non possono separarsi per derubare un terzo."

Abroise Bierce:il dizionario del diavolo.

"La libertà comincia con l'ironia."

Victor Hugo.

"Un politico sta alla verità come Messalina stava alla fedeltà."

Gwenkalon.

"Se le parole si rifiutassero di uscire dalle bocche delle classi dirigenti, ci sarebbe silenzio, così forse la verità dopo millenni di esilio potrebbe uscire all'aria aperta."

Gwenkalon.

"Potere e mediocrità hanno i loro album di famiglia nei libri dell'assolutismo chiamati i tomi della storia, oggi esibiscono il meglio dei loro vuoti mentali in televisione e nei telegiornali, l'esempio migliore di come non comunicare."

Gwenkalon.

"A chi tende a far del male non mancheranno mai le occasioni."

Publilio Siro: sentenze.

"L'opinione è la regina del mondo, perchè la stoltezza e la regina degli stolti."

Nicolas De Chamfort: massime e pensieri.

"Voi trovate oscure le mie parole, l'oscurità è nelle nostre anime nere, non vi pare?"

James Joyce: Ulisse.

"Ci sono uomini che riescono a parlare per ore e ore senza dire nulla,oramai è diventato un contagio planetario di esperti del nulla."

Gwenkalon.

"La pazienza dei popoli è la mangiatoia dei tiranni."

Emilio De Marchi.

"La cosa più difficile al mondo è dire pensandoci quello che tutti dicono senza pensarci."

Alain: storia dei miei pensieri.

"La politica è l'arte di impedire alla gente di impicciarsi di ciò che la riguarda."

Paul Valery: tal quale.

"L'unico problema di un potente sta nel vedere tumulti di piazza dopo un suo discorso, gente in mezzo ad una strada dopo una sua decisione, assumere tutto il suo parentato a corte ed indire feste sessuate per dire che tutto va bene."

Gwenkalon.

"Il sevilismo ha sepre dato da mangiare ai servi, riducendo all'inedia le menti libere, così l'oscurità potesse come oggi calare in ogni dove."

Gwenkalon.


"la storia non è che un quadro di delitti e sventure."

Voltaire: l'ingenuo.


"La storia, un' interminabile cimitero provocato da una schiera di insani fatti passare per statisti e le menti libere dei rovina tranquillità per la loro pretesa che l'uomo possa farci di meglio con le sue facoltà mentali."

Gwemkalon.


"Il suffragio popolare è oggi diventato il mangime del libero arbitrio dei potenti."

Gwenkalon.

"Questo è il male della tirannia:non potersi fidare di un amico."

Eschilo: Prometeo incatenato.


"Chi ha visto la verità rimarrà per sempre inconsolabile."

Alessandro Barrico: oceano,mare.


""Se uno ricerca la verità in un politico, sarebbe come se uno mettesse un piede in un fiume infestato di coccodrilli, pensando che non gli accadrebbe nulla."

Gwenkalon.


"Ci sono due scelte all'ora del telegiornale: o sghignazzare per la marea di idiozie detta da qualche scimmietta ammaestrata o provare pena per lui/lei inviandogli/le una canna da pesca per farlo/a svagare fuori dalla menzagna per qualche tempo, quindi più vicino a lui/lei."

Gwenkalon.

"Il primo giorno di lavoro di un parlamentare è bellissimo, i suoi sensi funzionano a meraviglia, ma passato qualche tempo, inizia ad avere cali notevoli di vista in corrispondenza della salita del suo conto corrente."

Gwenkalon.


"Alle volte faccio un sogno bellissimo che vorrei che si tramutasse in realtà: vedo una nave malsana, la classe politica vi sale con destinazione Alcatraz, i locali che gioisamente ridanno ai mittenti le loro palle e catene di ferro,necessarie ora per gli ex carnefici per il viaggio verso Alcatraz."

Gwenkalon nome d'arte di Attilio Saletta.

domenica 12 dicembre 2010

MORTARETTI INTERIORI






Da poco un mio libro è pubblicato:

"METAFORE CONTEMPORANEE."
Per chi lo volesse ecco due link:

http://www.deastore.com/editore/Booksprint.html

http://wwwgwenkalon-incursioni.blogspot.com/2010/12/nuova-opera-libraria-scritta-da-saletta.html


Bene, iniziamo:


"Ci sono discussioni così interessanti durante le feste, che amerei usare un lancia fiamme mentale per essere accusato di fomentare decenza."

Gwenkalon.

"Il buono ha avuto fortuna, il cattivo è finito male. Ecco che cosa si intende con la parola fiction."

Oscar Wilde:l'importanza di chiamarsi Ernesto.


Ed eccoci quindi in clima natalizio, poi le feste di fine anno, un periodo radioso per dar libero sfogo all'arte della dissimulazione.

Per taluni è uno sforzo immane fingere di fare l'umile, il pacato,il buono, ancora più difficile abbassare la loro superbia per incontrare una sconosciuta chiamata virtù.

Per altri non comporta alcun sforzo, è un atteggiamento connaturato con le menti libere, passano sempre inosservati ed osservano con il cuore, comprese situazioni sgradevoli ai più, che infatti non osservano, dietro ricetta delle classi dirigenti e sistemi televisivi che affermano trionfanti che tutto è sotto controllo, al massimo ci può essere l'alto privilegio di vedere qualche bel "Funerale di Stato" con le facce di gomma dai volti contriti seduti in prima fila.

Ma andiamo a qualche gioioso frammento:

Già vedo la scena....un umile entra in una chiesa, va a confessarsi perché ha dimenticato di andare a trovare sua madre, partecipa alla funzione religiosa, ma al momento della comunione non ci va per la sua dimenticanza.

Poi ecco entrare il solito politicante,boiardo di stato,affarista e faccendiere, non fa che rubare dal mattino alla sera parlando del bene comune, il mangime dei truffatori ed i fetenti, giunge impellicciato attorniato dai suoi "Sgherri" al momento della comunione con volto devoto prende l'ostia, ma finita la funzione, altri affari alla luce delle tenebre da svolgere con il suo telefonino sonante di ipocrisia.

Invece l'essere umile andrà di filato dalla propria madre donandogli sincerità, amore e un bacio sulle sue guance.


Un uomo con sfarzo da Faraone consegna denaro per una causa umanitaria, tutti devono sapere cosa ha fatto, se poi verranno costruiti venti Hotel al posto dell'utilizzo logico sarà una fatalità fortuita, del resto il PIL mica conteggia la decenza umana, casomai l'opposto.

Un umile invece fa donazioni silenziose per cause umanitarie, ma con un elemento basilare, quel denaro dovrà essere usato per difendere le diversità del Pianeta Terra, ed in ogni caso esibire una donazione è una manifestazione di superbia.


Ecco un dialogo tra un potente ed una persona dalla vita economicamente disagiata:

"Ragazzo vuoi essere aiutato?"
"Veramente sei tu che hai bisogno d'aiuto, ad esempio avere il contatto diretto con la realtà e dialogare con la tua coscienza."

Qualche giorno dopo sono diventati amici, le vestali mistiche del primo le ha gettate in qualche "Museo dell'orrore" hanno fondato una società che aiuta le persone geniali volutamente schiacciate da chi è insofferente al pensiero critico.


Un uomo entra in una casa piena di libri, un dialogo avviene tra lui ed il padrone di casa:

"Hai letto tutti questi libri?"
"Solo quelli con le figure, gli altri erano solo per esibire uno status con certi individui."
"Posso prendere questo libro?"
"Certamente! Nessuno ha mai aperto quel libro, anzi poi sarei curioso che mi dicessi come va a finire."
"Credo di aver già individuato l'inizio."
"Sarebbe?"
"Un libro di Dickens alla stregua di uno scendi letto non mi pare una bella cosa, solo le persone umili usano in maniera differente un libro ed una tappezzeria, altri fanno confusione, credono sia la stessa cosa."


In una famiglia il giorno di Natale, due genitori osservano felici il proprio bimbo smontare un giocattolo per creare con i pezzi qualcosa non previsto dal libretto delle istruzioni:

"Mia cara nostro figlio avrà un futuro come rovina tranquillità e schemi fissi."
"Sono d'accordo, poi sai quanti parrucconi vorranno il suo scalpo, per fortuna abbiamo un irriverente genio in famiglia."


"Sai ho comprato questo enorme televisore, non è bellissimo?"
"Hai ragione così la televisione ti vedrà benissimo, forse qualche neurone migrerà in altri lidi."
"Ma tu cosa ti sei comprato?"
"Sete di conoscenza."
"Quanto costa? Come si usa?"
"Ad esempio guardandoti e far ricerche sui misteri della mente umana."


L'insegnante ai propri alunni l'ultimo giorno di scuola prima della pausa delle feste di fine ed inizio anno:

"Cosa vorreste avere come regalo per Natale?"

Un coro unico di giochi omologanti, un solo alunno sta in silenzio, l'insegnate si rivolge a lui:

"Tu cosa vorresti?"
"Far piazza pulita dei dati falsi dentro i libri di Storia."
"Ma allora cosa vorresti studiare?"
"In che maniera sin dalle scuole dell'obbligo viene insegnata la disonestà intellettuale."


"Figliolo la vita è difficile."
"Io credo invece che è resa tale da chi parla del bene comune per proprio tornaconto."
"Forse può essere vero, ma cosa dovrei fare?"
"Iniziare a svestire di vestali mistiche i politicanti, così ti renderesti conto di quanto sei pessimista verso te stesso credendo a loro."
"Ma se facessi una cosa simile i miei amici mi abbandonerebbero."
"Meno tre esseri umani."
"Cioè?"
"Tu, mia madre ed un figlio orgoglioso dell'ottimismo di suo padre."



"Figliolo, perché dopo cena e prima del tele giornale, scappi via nella tua camera per leggere e fare ricerche?"
"Semplice, non amo essere insultato, mica sono un deficiente ed un credulone."
"Hai una proposta alternativa?"
"Certamente, spegnere l'annientatore della personalità critica e fare scrittura creativa, poi uscire di casa ad osservare avendo l'intenzione di farlo, la realtà per guadagnarci il contatto diretto con le cose, senza filtri da messe nere."
"Quando iniziamo?"
"Anche subito."



"Ragazzo perché hai tirato su quella pila di giornali da terra, mettendoli nel contenitore?"
"Perché amo creare decoro."
"Ma non era tuo compito!"
"Appunto!"



"Sai ho comprato un nuovo telefonino, ci posso fare di tutto, mentre il tuo è vecchio."
"Giusto! Ma io ho un'altro genere di strumento con cui posso farci di tutto:"
"Come si chiama?"
Entità cerebrale."
"Ha la carta Sim, la ricarica, ci puoi fare foto?"
"Vedi è uno strumento particolare, anche se sembra che abbia la memoria piena, in realtà elimina dati falsi, per introdurre elementi nuovi,oggi è piena attività per noi menti libere."


"Sai, non ti capisco, non urli, non dici parolacce, non fai gesti scurrili, non cerchi il consenso e l'applauso, non ami l'artificio, non lamentarti se non hai amici, fai come noi, diventa insensibile verso te stesso."
"Beh, sai ho un difetto,non amo vedere la realtà da un schermo deformante, avendo il naso schiacciato contro il vetro."


"Se uno mi dicesse che sono intelligente, allora dimostrerebbe tutta la sua ignoranza, ma se invece incontrassi una persona che affermasse che sono un ignorante, ma pure lui avesse le stesse percezioni,assieme trainati dalla stessa dinamica ci incammineremo verso la strada dell'intelligenza parziale, per poi accorgerci e giungere a nuovi livelli d'ignoranza come perenni clandestini della conoscenza."



"Venga Signore, io posso risolvere tutti i suoi dubbi!"
"Guardi, i dubbi sono miei, sono la stanza dei giochi mia personale,mi diverto tutti i giorni, ma da domani inserirò un pupazzo con la sua immagine, così da farci il tiro a segno, sa è così divertente prendere di mira chi non scopre mai nulla, ma qualche persona umile desidera aiutarla, magari è un'utopia, chissà."


"Buongiorno! Sono in Signor Denaro."
"Desidera?"
"Guardi per avermi deve cancellare i suoi valori etici, principi di dignità mentale e integrità personale."
"Beh allora faro leva sulla mia integrità personale, principi di dignità mentale e valori etici per guadagnarci da vivere."
"Ma allora come sarò io?"
"Farai rima con l'umanesimo."



"Quando sento dire da un politicante frasi del tipo:
riforma epocale e decisioni storiche, sono solito andare su Google Heart per ricercare se all'interno del parco di Yellostone ci sia una riserva sufficientemente isolata e piena di animali di bocca buona, per trasferivi gli amanti delle frasi offensive e dell'uomo di cui non conoscono l'esistenza come anima morale, poi voglio vedere come comunicheranno con qualche Lince, sostenendo di essere carni infette, certi animali sono decisamente di bocca buona."

GWENKALON.


"In questi casi la miglior cosa è sempre far quello che fa la folla"
"Ma se supponiamo ci fossero due folle?" Domandò in Signor Snodgrass.
"Gridare insieme con la più grossa." Rispose il Signor Pickwick.


Charls Dickens: il circolo Pickwick.



ATTILIO SALETTA NOME D'ARTE GWENKALON.









"

DIVENTARE FREE LANCE USANDO IL MIO LIBRO COME CHIAVE DI VOLTA






Ho da poco un libro pubblicato, qui di seguito il link in questione.

Ma vorrei usare questo mio libro come punto di apertura per lavorare come free lance per riviste, giornali on-line o no, date le mie capacità creative nell'inventare storie, scrivere articoli di critica sociale e molto altro.

Chiunque percepisca questa mia comunicazione come adatta per ottenere da parte mia contratti retribuiti, utili per me per lo sviluppo di tutti i miei libri, mi può contattare.

tel 3896427910

salettaattilio@yahoo.it

http://wwwgwenkalon-incursioni.blogspot.com/2010/12/nuova-opera-libraria-scritta-da-saletta.html



Saletta Attilio, nome d'arte gwenkalon.

UN NUOVO LIBRO ADATTO PER SVILUPPO CINEMATOGRAFICO







Vorrei sottoporre a chi fa cinema, teatro e televisione questo mio libro appena uscito, qui di seguito il link dove apparirà il sito dell'internet book shop compreso il codice ibsn e l'incipt dell'opera stessa, per lo sviluppo in quelle chiavi dette sopra.

Fatemi sapere al riguardo.

tel 3896427910

salettaattilio@yahoo.it


http://wwwgwenkalon-incursioni.blogspot.com/2010/12/nuova-opera-libraria-scritta-da-saletta.html


Saletta Attilio, nome d'arte GWENKALON.

NUOVA OPERA LIBRARIA SCRITTA DA SALETTA ATTILIO







Da poco è uscito un mio libro:

"METAFORE CONTEMPORANEE"

SCRITTO DA ATTILIO SALETTA.

PUBBLICATO DALLA BOOKSPRINT EDIZIONI.



Questo è il link comprensivo del codice IBSN per averlo, preso da INTERNET BOOK SHOP per averlo sia in forma cartacea che come e-book:

http://www.ibs.it/code/9788865950524/saletta-attilio/metafore-contemporanee.html


Amerei molto che chi leggesse il mio libro, mi inviasse le sue impressioni al mio e-mail:

salettaattilio@yahoo.it

Così potrei creare un post dentro il mio sito:

wwwgwenkalon-incursioni.blogspot.com

Chi fosse interessato in base già all'incipt dell'opera allo sviluppo in chaive cinematografica, non ha che contattarmi, stessa cosa per chi volesse propormi lavoro in chiave come freelance.


Saletta Attilio.

nome d'arte GWENKALON.

domenica 28 novembre 2010

METAFORE CONTEMPORANEE




In questo mio post indico i dati per avere il mio libro:


"METAFORE CONTEMPORANEE"

Scritto da me Saletta Attilio.

Pubblicato da BOOKSPRINT.

Ci sono tutti gli indicativi per averlo:


http://www.booksprintedizioni.it/libreria.asp?autore=attilio+saletta&q=metafore+contemporanee&x=27&y=20


Anche in riferimento ai contenuti.


gwenkalon.

IL SIGNIFICATO DEL PADRE NOSTRO






Voglio affrontare il tema della preghiera più diffusamente detta sul Pianeta Terra, ovverosia il Padre Nostro, per analizzarlo e comprendere come sia non solo attuale, ma come il "Cibo dell'Anima" e la spiritualità siano un bene andato scemando nella nostra epoca ed al suo posto il peggior Materialismo arido ed insensibile al valore dell'uomo come misura di tutte le cose.

Il primo elemento è che tale preghiera non è un'esortazione mistica, invece determina azioni concrete, facendo leva sulla mente dell'uomo come "Anima Morale."

Da come io percepisco la preghiera il primo punto che dice "Padre nostro che sei nei cieli sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra" ha ben poco di mistico, sono azioni che devono seguire tale esortazione, significano mettersi in discussione, sforzo mentale. mutamenti di approcci cerebrali al corso delle vicende umane, non è la sola esortazione ed il discorso termina in quel punto ed uscendo da una funzione religiosa fare l'opposto,avendo l'erronea convinzione che avendo detto qualche frase sei perfettamente nelle "Grazie di Dio."

Invece sono azioni che devi svolgere come "Anima Morale" capacità di osservare, domandandoti in situazioni di "Ordinaria disumanità" che passano come logiche in che parte tu come individuo hai reso ciò possibile, cosa in base a quella esortazione che hai detto in una Chiesa devi fare,quale livello di conoscenza devi far salire, come la spiritualità tua deve essere un volano essenziale, i pensieri non sono cose inerti, sono energie che muovono le cose, anche senza l'uso di parole, se noi guardiamo l'oggi il numero di termini che oggi siamo soliti dire è in crescita continua in rapporto alla non capacità di osservare l'esistente, non è solo l'atteggiamento delle Classi Dirigenti, ma di tanti esseri umani.


Quando poi la preghiera prosegue essa dice "Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti i nostri debiti come noi rimettiamo ai nostri debitori" quella esortazione è ben poco formalistica.

Indica attività concrete, laddove il pane quotidiano è il "Cibo per l'anima" l'incontentabilità progettuale, rende impossibile che uno passa vicino ad un ferito sulla strada fa spallucce perché pensa che non gli compete, non è sufficiente avere gli occhi per vedere,bisogna avere l'intenzione mentale di osservare ogni aspetto, compresi quelli sgradevoli che necessitano mutamenti mentali di approcci, sono gli imperativi morali che devono ritornare in azione, non è con il denaro che vengono a risolversi le questioni, ma con la consapevolezza del ruolo centrale che l'uomo come "Anima Morale" deve svolgere, se c'è un'emergenza oggi è il calo di spiritualità di troppi esseri, il considerare inutile riflettere, l'agressività dell'uomo che va di pari passo con il fatalismo, senza causatività, agendo nel meccanismo letale dello stimolo-risposta non in quello di causa-effetto che comporta un grande sforzo mentale.

Poi la preghiera dice "Non ci indurre in tentazione" una frase dinamica per nulla mistica.

Essa indica la strada che le questioni non vanno affrontate usando il giustificazionismo, per cui se uno è in difficoltà, accetta scorciatoie nefaste per la sua "Anima Morale" pensando che l'etica sia un freno alla sua vita, l'illegalità una cosa benefica per le sue finanze, facendo perciò in piccolo cosa altri fanno in grande, diventando insensibile ad egli stesso, poi verso i suoi simili, insomma scarso "Cibo dell'Anima" che porta a scelte basate sull'insensibilità, innalzamento della tolleranza verso la menzogna a tutti livelli di cui il Pianeta Terra è un'immagine che non potrebbe essere più palese al riguardo, dall'economia,all'ambiente,il livello dell'esclusione alla vita democratica di miliardi di esseri umani, alla crescita di "False Democrazie" che sotto l'alone dell'ipocrisia pone in essere il "Libero arbitrio" di pochi esseri a discapito di milioni di esseri umani.

La parte finale della preghiera è quella più significativa "Ma liberaci dal male."

Non ho mai creduto al male come qualcosa di episodico, fortuito, spinto da strane circostanze, quasi che chi va a commetterlo non sia pure egli "Un'anima morale" innescando perciò un processo di generale deseresponsabilità generale, il male viene ad essere generato da mancanza di consapevolezza come "Anima morale" quindi io non credo al male come esso è normalmente indicato,esso viene a generarsi dall'ignoranza, che non è frutto dal bagaglio culturale di ciascuno, perché se ciò fosse così non avrebbe la strumentazione per generarsi, visto che oggi l'istruzione di ciascuno è ben maggiore che nei secoli passati,ma da chi è disposto al fatto che se una verità è distruttiva per i suoi precetti mentali(di tali elementi il Mondo è pieno)non intende osservarla, perché facendolo comporterebbe troppo sforzo mentale, invece se uno viene a conoscenza di una verità "Distruttiva" deve a costo dell'isolamento farla conoscere, diventando causa come "Anima morale."

L'ultima parte è dedicata al ruolo della spiritualità dell'uomo, la Religione è fondamentalmente una ricerca morale, dove ciascuno deve fare un lavoro di ricerca, ma deve imparare al pensare ed agire come mente libera, troppo spesso questo fattore è stato completamente avversato non solo all'interno delle Società, ma dalle stesse religioni che invece di trovare punti di salita morale a beneficio dell'uomo, hanno battagliato tra loro per chi fosse più autorevole con danni enormi a tutti i livelli.

Oggi pure la Religione deve tornare ad essere un'anima morale a beneficio dell'uomo, se c'è un calo di spiritualità ed anime critiche, allora è quasi matematico che l'aridità diventi dominante e la superbia che è in antitesi con l'uomo, perché deriva da "Humus" vale a dire "Terra" cioè semplicità, ci sono decine di parole di uso corrente che inneggiano alla superbia che hanno come contrario la parola semplicità, non credo sia un caso.



GWENKALON.

domenica 21 novembre 2010

UN CONTO ALLA ROVESCIA ATTESO








Un bel giro nel mondo, oggi siamo nella necessità della trasparenza viste le urgenze conoscitive dei fenomeni, insomma i produttori dei fatti, invece sale la tolleranza verso la menzogna, la propensione al distruggere largamente maggioritaria rispetto al creare, ecco quindi un bel percorso dentro la "Caverna della Menzogna"

Primo loculo che incontriamo:

Hollywood, l'industria cinematografica se deve creare un film di guerra, le gerarchie militari donano ogni logistica e ambientazioni gratis, in cambio vogliono che la sceneggiatura del film parli bene di loro, in caso contrario il film semplicemente non potrà essere realizzato.

Seconda immagine:

Le elezioni politiche nel mondo non hanno le caratteristiche della certezza del risultato, essendo i softwere segreti e coperti da copyrigth, la frode informatica è impossibile da verificare in caso di dubbi.

Incidenti nucleari non accaduti per un soffio, che avrebbero creato catastrofi immani:

Gennaio 1971....un B-52 si schianta a 20 secondi di volo dalla centrale nucleare di Big Rock nel Michingam, i nove passeggeri del velivolo muoiono tutti, ma erano 20 anni che facevano esercitazioni a bassa quota vicino alla centrale nucleare.


Globalizzazione:


Trikle Down....le ricchezze spostate per sovvenzionare le grandi imprese da parte dello Stato, in sfavore dei servizi sociali, un'attività fallimentare in ogni dove.

Crea tre esclusioni:

Esclusione politica....gli interssi commerciali fanno sì che le questioni ambientali e gli standard dei diritti umani non facciano più parte del contesto.

Esclusione economica...se sei un paese debitore con il FMI devi consentire alle grandi imprese di razziare il tuo territorio.

Esclusione sociale....la razzia del territorio alla ricerca del posto migliore per produrre da parte delle grandi imprese, fanno crollare gli standard della salute e della sicurezza e controllo del territorio, i diritti umani cancellati, comunità cacciate dai loro territori.

Due milioni di bambini muoiono all'anno di diarrea per mancanza d'acqua, ma il fattore di tutto ciò non è la scarsità di risorse, ma l'assenza di imperativi morali e di responsabilità.

Il business influenza le regole del gioco a scapito dell'uomo, i costi sociali devono essere immessi nel quadro.


Altro frammento...la TV tossica:

In gran parte la TV generalista è portattrice di negazione del valore della riflessione,spinge l'uomo o sulla strada di una finta euforia o sulla noioa, eccessi e sensi di frustrazione, impedimenti relazionali, mancanza di socievolezza.

La bramosia della necessità del denaro ci distacca dalla comunità, provocando un vuoto interiore e spirituale, i pubblicitari ci promettono la Panacea, in nostro bisogno dei loro prodotti sale, con il nostro isolamento, ma per averli serve sempre maggior denaro in combianzione con la morte interiore dell'uomo.

Orazio: "Oh imitatori greggi di schiavi."

Epistole.


Ecco un bel gioioso filmato, l'Economia.

Il 26% delle risorse economiche del pianeta è collocato nei paradisi fiscali, 600 miliardi di dollari sono frutto di evasione fiscale che sono dentro tali entità bancarie,più dei fondi per i paesi poveri.


"Le banche internazionali continuano a permettere ai dittatori di depredare i loro paesi,ai ricchi di evadere le tasse, ai terroristi di poter avere le risorse finanziarie per effettuare i loro crimini, mentre i comuni cittadini continueranno a sostenere in eterno i costi dei Governi.

Ma eccoci all'Italia, il paese dove la menzogna domina sovrana, qualche gioioso frammento:

Gente che non sa come arrivare a fine mese, tagli alla Cultura,mentre vengono spesi 15 miliardi di euro per comprare 15 aerei da guerra, l'Italia è uno dei pochi paesi ad non aver firmato il documento che mette al bando le miene anti-uomo, a Napoli il colera è alle porte, ma il tipo sostiene che tutto è perfetto, poi si pensa di strozzare il volontariato che ha sostituito lo Stato completamente in riferimento al disagio sociale essendo che su queste tematiche lo Stato è in fuga cone l'esercito napoleonico sul fronte russo.

Ma voglio dire una cosa su chi è in una condizione economico-sociale emargiante come il sottoscritto, se si desidera uscirne ho compreso che non bisogna fare il piccolo ciò che altri fanno in grande, sto parlando dell'etica, se si desiderano dei diritti bisogna essere consapevoli di dover svolgere dei doveri con grande determinazione, è l'unica strada contro il pregiudizio.

Anni fa passai nei pressi di una manifestazione di esseri umani non italiani che reclamavano diritti, passai oltre non trovandoci nulla di male, ma qualche ora più tardi ripassai, il quella piazza vi era un'immondizia a cielo aperto, cose del genere non solo denotano cecità in chi desidera diritti senza voler usare il decoro, ma fomentano il pregiudizio nei loro confronti, quindi essi diventano delle chimere, perchè non si vuole dimostrare di voler svolgere alcun dovere civico e morale, ma la cosa peggiore è un'altra, vi sono migliaia di individui che pur essendo in disagio socio-economico, non per questo non hanno dignità, senso del decoro, alta moralità etica, anzi spesso ne hanno di più di chi posside di che vivere, ma azioni come quelle che vidi anni fa, fanno in maniera che pure le persone etiche e decorose agli occhi di chi ama vivere nel pregiudizio, siano equiparate nello stesso calderone di chi in nome dei diritti non è disposto ad assumere alcun dovere verso il suo prossimo.

Bene ora vorrei parlare brevemente della malattia mentale che non esiste, ma che crea monumentali interessi in ogni campo.

Thomas Szasz disse questo concetto:

"Il vero scienziato si differenzia dalla persona comune per la profondità,l'entità e la precisione e la forza della descrizione, che accetta come corretta spigazione della sua osservazione e la sua volontà di rivederla alla luce di nuove opere."


Abbiamo principi per stabilire se una persona è mentalmente sana o no, dire invece che se uno ha ucciso un individuo con una pistola è perchè ha una malattia mentale che non esiste è violare il principio della scienza naturale, spedisce il tutto nel campo della chimica e dei ciarlatani, per cui ogni manifestazione diventa malattia mentale, compresa quella di chi vuole pensare ed agire come mente libera.

Ma ciò provoca un generale giustificazionismo, per cui l'assassino non è responsabile del delitto, perchè affetto da malattie inesistenti, la Società pure, ma a guadarci sono le industrie farmaceutiche ed il meccanismo del controllo mentale dell'individuo, il quale non può poter vivere pensando ed agendo come mente libera, perchè così le porte all'emarginazione sociale vengono ad aprirsi immediatamente.


George Sand disse giustamente che se uno fa del male è perchè non è consapevole, non credere nel male ma nell'ignoranza, il punto è quindi il potere di scelta, fare altrimenti dichiara falsamente che l'uomo non è un'anima morale.

Bene veloce metafora:

Ed una mente libera cammina per la via, osserva il cielo nuvoloso, ma va accorgendosi che le nubi non sono le solite, sono cariche di menzogne fattesi condense nuvolose, può osservare nuvole a forma di libri di Storia, Facce di Parrucconi,industriali panzuti e bimbi africani rachitici.

Il dramma accade in pochi minuti, le menzogne decidono di ritornare dai mittenti, libri di Storia in pochi secondi diventano del peso di 6oo chili, escono dai loro luoghi, posizionandosi su una piazza, Accademici ora pesano 500 chili, politici 900 chili, tutti sono sulle piazze di qualche luogo, stanno per partire per la Ionosfera.

Un conto alla rovescia gridato interiormente da miliardi di esseri umnai sino al fatidico zero!

Partono, in pochi secondi spariscono dalla vista.

Qualche mese è passato, un nuovo pianeta amorfo è sorto,gli abitanti vivono nell'oscurità attaccati l'un l'altro, mentre nel pianeta terra finalmente la natura dei fatti ora è in grado di descriversi all'uomo, bastano poche parole, ma senza malati di loquacità ad infestare di balle la vita dell'unico essere vivente ingrado di poter stabile verità e menzogna, discorso articolato e intelligenza.


Dal libro di Franz Kafka "Il Processo."

"Non bisogna credere che tutto sia vero, bisogna credere solo che sia necessario...della menzogna si fa ordine universale."

Immetto questo link tratto dalla trasmissione televisiva "Vieni via con me."


http://www.vieniviaconme.rai.it/dl/portali/site/page/Page-76419cb2-24b9-43ff-9e95-d7985deb6a3a.html


GWENKALON.

INCIPT






In questo mio post immetto l'incipit del mio libro già in fase di pubblicazione, al termine alcune indicazioni basilari per averlo.

Prima qualche nota semplice:

In effetti per me scrivere storie umoristiche è un'attività terapaeutica, Woody Allen quando non era ancora conosciuto, spesso aveva incontri sgradevoli, ma anzichè prendersela, andava a casa, quindi ci scriveva storielle sulla vicenda e sul personaggio malevolo nei suoi confronti, credo che è un'attività che faccia ancora oggi, io sono anni che uso la stessa tecnica, in effetti questo mio libro potrebbe essere in questo senso.


Metafore Contemporanee, cenni descrittivi.


Un libro fatto di cinque vicende diverse, ma al centro la figura dello sprovveduto, ma che tanto tale non è.

Nella prima vicenda un’isola dove ogni giorno migliaia di orme umane invadono le sue spiagge, ma nessun essere umano ci vive, sono il segno del desiderio di un mondo a misura d’uomo, fatto da migliaia di esseri umani, i traghettatori di tale sogno saranno un semplice uomo ed una fantasiosa donna, l’elemento centrale il non prendersi sul serio e l’auto ironia.

Nella seconda vicenda, una rimpatriata giocosa di uomini e donne che non si vedevano da tretadue anni, animeranno con due scherzi le atmosfere di una campagna elettorale, poi l’amore per l’unico Singol della compagnia.

Nella terza storia una scatenata vicenda, al centro della quale una casa a due piani, dove nel primo appartamento vivono una coppia di novelli sposi un po’ creduloni, al secondo un’altra di criminali sino al midollo, i quali coinvolgeranno in ogni genere di reati la coppia detta in precedenza, altri personaggi non proprio socievoli, finale scatenato come si conviene.

Il successivo racconto è ambientato a S. Antonio in Texas, un semplice e calmo uomo si mette a sera a fare il giustiziere sociale, un suo amico sempre sofferente perché considera lui troppo indolente, poi tutti vorranno la pelle dell’uomo pacifico, finale vorticoso.

L’ultima vicenda è una versione moderna ma all’incontrario dei Promessi Sposi, qui due 50enni vogliono sposarsi, due dei loro figli decisamente contrari, altri due favorevoli, colpi di scena continui, strategie, finale animato con buona pace di Alessandro Manzoni.



Bene ci saranno tre vie per averlo:

1) spedizione da parte mia agli interessati.

2) tramite librerie che avranno il libro, attività svolta dall'editore .

3) tramite rete, in quanto sarà come e-book.


Presto vi indicherò i link giusti per averlo con il costo definito dall'editore.

Chiunque vorrà averlo, anche farlo avere ad altri, sarà cura mia inviare le copie necessarie o le indicazioni giuste per averlo tramite link.

Chi poi vorrà che io presenti il libro in librerie varie o incontri, mi dia dati in merito, sarà cura dell'editore fare avere copie al libraio interessato per la presentazione stessa, stesso discorso per quel che riguarda i Media.

Aggiungo che pagine web sul mio libro saranno poi presenti.

Ultimi dati:

Se avete modo di avere relazioni con produttori cinematografici o con gente del settore,sarebbe assai utile averli per lo sviluppo della mia opera in tale ambito.

Sono alla ricerca di contatti con il settore free lance per lavorarci, usando le mie abilità, fatemi sapere se avete dati al riguardo, inoltre ricerco entità che vogliano sponsorizzare la mia attività o finanziatori per la stessa finalità.


GWENKALON.

domenica 14 novembre 2010

GUADAGNARCI LA VITA








Dal vocabolario della Lingua Italiana Zanichelli, Pag. 952, etimologia del termine ironia: colui che interroga(fingendo di non sapere).
Pag. 425 vocabolario dei sinonimi e contrari Giuseppe Pittàno, iroso: collerico, furioso, rabbioso, contrari....calmo, pacifico, placido, mite.



Bene tra poche settimane un mio libro pubblicato da un editore, qui come primo passo vi scrivo un mio profilo come scrittore:

Cenni autobiografici di Saletta Attilio, nome d’arte Gwenkalon.

Sono nato a Torino il 24 settembre del 1956 da genitori stupendi che sono volati in cielo da tempo, scrivo anche per loro.

In realtà scrissi i miei primi due libri all’età di otto anni, ma un Insegnate Elementare decretò tale mia iniziativa un attacco alla sua Autorità, cercò di annientarmi, i danni furono per me molto grossi.

Credevo che quella fiamma creativa non sarebbe più apparsa nella mia vita, ma mi sbagliai, circa sette anni fa in una notte indimenticabile quel fuoco riapparse, da quel frammento di vita, non passa giorno che non abbia intuizioni, cose da scrivere, scoperte che faccio, la mia mente solo un luogo di passaggio di idee, senza fissarsi su nessuna.

Amo ascoltare le persone mentre dialogano tra di loro, da lì spesso mi vengono le intuizioni su cosa scrivere, ma è tutto in presa diretta, vissuto interiormente, ma senza specchi deformanti.

In pochi giorni vi anderò l'incipt della mia opera.


"Non servitevi dunque di questo termine così nobile;ideale, quando per dire la stessa cosa abbiamo nella lingua di tutti i giorni un'espressione migliore:menzogna."

Henrik Ibsen:l'Anatra Selvatica.


GWENKALON.

L'IMPERO DELLA MENZOGNA







"Più una bugia è grossa, più facilmente sarà creduta, se l'opposizione al non crederci sarà dolorosa, la nostra psiche è strutturata in modo che convenga crederle, le verità dolorose vengono negate dalla mente."


G. Vidal.


Prendo alcuni passi tratti dal libro "Tutto quello che sai è falso, manuale dei segreti e delle bugie" www.disinfo.com,free speach tv, dea,incb, freedom of information act, inside fraud bulletin, center for pubblic integity, center for resposive politics

"Chi controlla quello che vedi, controlla quello che pensi."


11 Settembre:

"Quale movente potevano avere i terroristi a causare la minor quantità di morti possibili con il loro attacco?" "Il timing in un attentato è essenziale, perché non è avvenuto alle undici del mattino che avrebbe provocato molti più morti?Perché l'aereo sorvola la Centrale Nucleare di Indian Point a 40 Km da NY,se fosse stata bombardata avrebbe provocato una catastrofe immane? Perché l'ala del Pentagono bombardata era vuota, per il motivo che una settimana prima dell'attentato fu evacuata dietro ordine dei vertici militari? Perché i 15 microbiologici che lavorarono al progetto Antracide, morirono in circostanze misteriose nel giro di un anno, tre dei quali per la caduta di aerei in situazioni poco chiare, provocando decine di morti?"


AIDS:

"Assumendo l'AZT si diventa automaticamente più immunodeficenti sino al essere privi di difese, ed essendo privi di difese, le malattie che prendono possesso dell'organismo sono quelle definite come caratteristiche dell'AIDS." "L'AZT è considerato farmaco tossico e letale, l'HIV non è mai stato isolato, ed è una totale mistificazione che provochi l'AIDS."


Gli Ospizi:

"La lobby chiamata American Health Association è più grande di quella delle armi(NRA) e senz'altro più ricca, il 50% di chi muore in un ospizio non spira per cause naturali, ma per Iatrogene(malattia indotta da trattamenti medici) tale patologia è in costante aumento anche fuori da un ospizio, l'OMS calcola che ne 21esimo secolo morirà un miliardo di persone per effetto del tabagismo(ne ventesimo furono 250 milioni) ma dietro questo immane cimitero ci sono interessi economici mastodontici, sulla morte del loro prossimo."

Alimentazione:

"Nel Pianeta muore un bambino di fame ogni due secondi, se si coltivasse la terra che è invece riservata all'allevamento e al pascolo del bestiame, ci sarebbe abbastanza cibo da sfamare una popolazione mondiale pari a 14 volte quella attuale."
"I pesticidi usati in ogni dove dal 1945 ad oggi sono cresciuti del 3300%, il DTT nel latte materno in continua crescita, il 40% dei cancri ha oggi origine dall'alimentazione, per creare mezzo chilo di hamburger occorrono 9500 litri d'acqua. 300 chili di materia vivente distrutta, 30 specie vegetali eliminate e danni all'eco sistema estesi."

Gli psicofarmaci:

"Ancora una volta questa diagnosi formulata nel corso di parecchi decenni non lascia dubbi al riguardo, ridefinire il comportamento tenuto in classe come una malattia."
Il Ritalin effetti:
"Predispone all'uso di cocaina all'inizio dell'età adulta, soppressione della spontaneità, esplorazione, curiosità, socializzazione e gioco, provoca vertigini, insonia, disfunzioni sessuali.il bambino distrutto da un punto di vista cerebrale, nel quale giacciono interessi economici enormi."
"Ma pure chi combatte tali entità ha lo stesso scopo di questi, controllo mentale dell'individuo, le menti libere oggi sono nelle stesse condizioni di sopressione come nell'epoca di Voltaire e Galileo Galilei."

Uranio impoverito, arma invisibile:

"Oltre 250.000 soldati americani che hanno partecipato alla Guerra del Golfo, sono diventati perennemente disabili a causa dell'esposizione dell'Uranio e 10.000 sono già morti."
"A Bassora quella zona è stata contaminata da Uranio impoverito per 4,5 miliardi di anni, rendendo impossibile la vita dell'uomo in quell'area, in Afganistan ci sono due mine anti uomo per abitante,in Africa ancora peggio, interessi economici spaventosi dietro ciò."


Economia:
Segretario al Tesoro dell'Amministrazione Bush:

"Le multinazionali non dovrebbero pagare le tasse.....esperto di economia: il terzo mondo è sottoinquinato da un punto di vista economico."

Waco ed il ruolo dell'FBI:

"Rapporti interni all'AFT,mostrano che nove giorni prima dell'incursione, due agenti andarono a sparare con David Koresh."

IOR:

"la Banca Vaticana è stata coinvolta in evasione fiscale, imbrogli finanziari e riciclaggio di oro nazista."

Serial Killer:

"I Ranger portarono il detenuto in cella, poi fecero una festa con prostitute, alcol in quantità, il Serial Killer era con loro."

Timor Est:

"Da lungo tempo si sospetta che Henry Kissinger ed il Presidente Gerard Ford diedero il via all'Indonesia per invadere Timor Est appena proclamato indipendente nel dicembre del 1975, un'azione che ha provocato il massacro di 200.000 civili."

Cina:

"Le più influenti famiglie americane, dai Forbes ai Delanos, si arrichirono introducendo droghe illegali nel mercato cinese."


Incidenti nucleari:

"Alla fine del maggio del 1990 l'impianto nucleare di Brunswick ne nord Carolina venne spento perchè gli operatori erano stati bocciati agli esami di riqualificazione."

Malattie mentali:

"Stabilire che la psichiatria sia una scienza della natura del comportamento umano, richiede che si prenda atto che la malattia mentale non esiste."

Globalizazzione:

"Il numero di persone che vivono con meno di un dollaro al giorno è aumentato anzichè diminuito negli ultimi venti anni."

Osama Bin Lden:

"La visita di Hasmani terminò al Dipartimento di Stato con l'esplicita offerta della consegna di Osama Bin Laden agli Stati Uniti."

TV tossica:

"Gli uomini messicani nati negli USA sono cinque volte più esposti degli emigrati recenti ad episodi di depressione."

Denaro sporco:

"La Banca Al Shamal costituita da Osama Bin Laden a Kartoum in Sudan, dispone di conti di corrispondenza presso la Citibank, la Chase Manhattan e l'American Express Bank."


"Le tre regole del controllo della mente umana:indottrinamento motivazionale,inibitori sociali e far apparire tutto legale."


Brevi note sull'Italia:

Quello che accade ha tutte le sembianze de "Decadenza e morte dell'Impero Romano Atto II."

Nulla di strano, casomai lo stupirsi di ciò che accade è la cosa strana.

Ci sono tre caratteristiche in una tirranide:

1) Finisce per implosione, non per atti fuori del sistema.
2) Ha solo due opzioni, o ottiene il massimo del successo(mai avvenuto) o le peggiori catastrofi( menù fisso da 20 secoli a questa parte.

3) Inizia da intellettuali nelle vicinanze del superbo, termina con un gruppo di zoticoni vicino a lui con le peggiori perversioni e follie.

Ma ora sono in gioiosa attesa della calata delle Verginelle che diranno:
"Io amavo il Grugnate? Ma quando mai! Sono stato costretto! Dove devo firmare per salire sulla nuova ondata di modernità?"

Come la nuova classe dirigente continuerà a spolpare il paese, non mettendosi in discussione ed usando a piene mani ogni sorta di giustificazionismo? Come continueranno al non rispettare l'altrui determinismo delle menti libere? Quali nuovi "Uomini del destino" con capacità divinatorie apariranno?


"La storia è in sostanza poco più che una registrazione dei delitti, follie e sventure dell'umanità."

Edward Gibbon: Storia della decadenza e caduta dell'Impero Romano.

"La vera saggezza non è abbattere idoli, sta nel non costruirli proprio."

Umberto Eco


"Felice è la Nazione che non ha bisogno di eroi."

Henry David Thoreau.


GWENKALON.

domenica 7 novembre 2010

IL LUNA PARK DEI SADICI RIDENTI






Eugène Delacroix: "La barca di Don Giovanni."

Il dipinto illustra il tragico episodio narrato nel Don Giovanni, canto II di Gordon Byron, quando i naufraghi tirano a sorte per stabilire chi dovrà essere usato come cibo dai suoi compagni.


La rinomata agenzia di viaggi "De Profundis" è animata oggi, ciurme di individui vogliono avere il pacchetto turistico per andare a visitare i luoghi dove un efferato omicidio è avvenuto.

Le proposte del pacchetto sono assai ariose, si va da un gita in pullman dove per l'intero tragitto un eminente criminologo decanterà truculenti omicidi dall'epoca degli Assiro Babilonesi sino ai giorni nostri, poi un beccamorto illustrerà ai presenti come si prepara un morto prima di un funerale ed a terminare in bellezza un famoso Accademico a descrivere come rendere impossibile la vita ad una mente libera.

Sul luogo poi grandi iniziative una volta giunti nel Luna Park, dalle collane d'aglio per poter piangere, sistema adatto per essere intervistati da una giornalista, la quale precedentemente avrà senza dubbio passato qualche ora ad assistere ad un film parlato in una lingua arcaica con sottotitoli indecifrabili, sfuggita miracolosamente ad un processo istantaneo di ibernazione.

Ma le iniziative sul luogo saranno entusiasmanti, vendita di gadget con l'immagine della vittima in pose serafiche, i carnefici con visi filosofeggi anti osservando delle cesoie, banchetti di dolciumi vendenti torte con le foto dei protagonisti, una guida turistica a raccontarvi aneddoti della vicenda, poi il camposanto, l'entrata dal costo di 25 euro per l'occasione e di 75 euro i fiori da depositare sulla tomba della vittima.

Insomma sfruttare un delitto per rimettere in pareggio il bilancio del Comune, un esempio da diffondere anche per lo stesso Governo, ma poi l'alto privilegio di avere il biglietto d'ingresso per quando vi sarà il processo del costo irrisorio di 550 euro.

I gitanti sono arrivati, sembra di stare a ferragosto su qualche spiaggia romagnola, soldati a cavallo vicino alla porta prospicente il Luna Park, banchetti che vendono di tutto a perdita d'occhio. file interminabili di camion televisivi è un continuo passaggio di denaro usando un efferato delitto, benefico per l'economia locale, giornalisti cercano di darsi un contegno nonostante che sorridano cinici sullo spettacolo, non parliamo poi di qualche capo struttura televisivo che va svolazzando come un vampiro per i circondari.

Ecco il cimitero, uno spettacolo di fiumane umane degno di qualche esodo di massa.

La giornalista Giannina Sangueacido è davanti alla porta prospicente il Luna Park in cerca di vittime.

Luca Semplice, ricercatore presso l'istituto Charls Darwin delle Galapagos è appena ritornato nella sua città, la sua casa a dieci metri da quella teatro di un efferato delitto ed a pochi centimetri dal Luna Park, osserva la scena, gli appare l'istantanea chiara della degenerazione della razza umana.

La giornalista vede una vittima da intervistare, ma l'uomo sarà prodigo di frasi degne.


"Lei abita qui?"
"Le dispiace?"
"Ma non prova sensazioni, visto che a pochi metri dalla sua casa è avvenuta un delitto? Pensi a quanto sangue e fluito a pochi metri da lei, non è emozionante?"
"Cosa fa di mestiere? L'Arpia? Ma scusi non era lei quella che intervistò quell'agonizzante in una pozza di sangue dopo quello scontro frontale tra due treni?"
"Oh certo lei ha buona memoria, è stato un momento terribile! Pensi che dopo mi hanno aumentato lo stipendio mensile di 300 euro, ma per riavermi da quella intervista ho passato quattro mesi alle Maldive."
"Davvero? Ora devo andare, lei è un formidabile esempio di cinismo."
"Grazie, tutti amano il mio modo di lavorare, ,specialmente gli assassini."


Luca gironzola per le vicinanze, in cerca di qualche frammento particolare, una famiglia, fa qualche domanda, gli esiti sconfortati.


Una donna, qualche quesito:

"Scusate che ci fate qui?"
"Ma come non vede? Abbiamo fatto ottocento chilometri per vedere la sofferenza!"
"La cosa mi appare piuttosto bizzarra, vedo che almeno una ventina di gadget dell'episodio."
"Ma noi abbiamo visto la casa! Siamo andati al cimitero! Quando ritornerò a casa inviterò le mie amiche, a sorseggiare cioccolata calda, degustando pasticcini e canditi, tutti vorranno venire nella mia casa!"
"Immagino, ma perché solo parlarne, non potrebbe strozzare qualche sua amica, i Media faranno a gara per intervistarla, diventerò subito una celebrità!"
"Ma vede, noi usiamo altri mezzi per uccidere, l'indifferenza. pensi che abbiamo un nostro vicino di casa che pretende addirittura di pensare con la sua testa e poter vivere con le sue doti mentali, come noi saremo in grado di vivere con gente così, noi che amiamo così tanto l'ipocrisia!"
"Grazie, adesso vado, fate una bella scorta di cinismo."


Luca ritorna a casa, ma la giornalista ha altre cose da proporgli.


"Salve, ma sa che ci sono altre novità nel delitto, emergono intrighi inquietanti!"
"Quelli che normalmente vengono grazie a voi nascosti nei palazzi che contano."
"Scusi ma non capisco la sua affermazione, un giornalista racconta sempre quello che gli viene detto di dire, mica si fa domande, sarebbe una perdita di tempo, la realtà corre veloce."
"Anche le menzogne, invece la verità viaggia piano, poi quando la realtà fa male, c'è sempre una giustificazione per tutto."
"Ma lei non sembra essere interessato a quello che accaduto vicino a casa sua, guardi quanta gente è venuta ad osservare i luoghi del misfatto!"
"Certo, forse grazie ad esso il bilancio del Comune andrà in pareggio, ma scusi lei non era quella che entrò nella casa ostaggio di banditi, poi quando essi dovevano decidere chi uccidere tra i componenti di quella famiglia prese l'iniziativa indicando un televoto tra i telspettatori, poi quando il risultato venne fuori, lei e la sua troupe foste legati a testa in giù da un lampadario sia dai banditi che dai rapiti, grazie ad essi,oravivono assieme in Somalia, avendo aperto una Onlus?"
"Già è stato un momento assai spiacevole, ma adesso lei non sa la grande novità!"
"Sarebbe?"
"Pensi che l'uomo accusato dell'omicidio verrà ad una nostra trasmissione televisiva, esibendosi nel lancio dei coltelli, una sua passione, in trasmissione verrà eletto sul momento chi gli farà da cavia, sarà un momento bellissimo di televisione!"
"Cero, ma la seconda accusata?"
"Anche lei verrà,esibendosi nella danza del ventre, cercando di rendere mansueti un gruppo di aspidi!"
"Ma se invece i serpenti si dirigessero verso la presentatrice, gli eperti e ospiti vari, usando un trattamento di favore versi i politici presenti?"
"Che frase sciocca! Tutti sanno che tra esponenti della stessa categoria noi tutti abbiamo firmato un patto di sostegno e non belligeranza!"
"Guardi!Nella porta vicino al Luna Park una famiglia sta facendosi una foto ricordo, come se fossero alle cascate del Niagara o al parco di Yellostone, perchè non ci va pure lei, ogni giorno qualche essere vivente perde la vita, ma si tratta solo della catena alimentare e lotta per la sopravvivenza, mica fanno così per andare su You Tube, ho l'impressione di non parlare con lei, ma con un suo surrogato, se cercassi di parlare con lei, quante maschere e bardamenti dovrei toglierle di dosso?"
"Ma cosa dovrei fare?"
"Guardi un film,la vita è meravigliosa!"

"Vi sono uomini che non hanno mai ucciso nessuno, eppure sono mille volte più cattivi di chi ha ucciso sei persone."

F. Dostoevskj, memorie di una casa di morti.



"Un cinico è uno che sentendo profumo di fiori, si guarda attorno in cerca di una bara."

Henry Louis Mencken.


GWENKALON.

UN PATRIMONIO DA DIFENDERE






Breve considerazione amara sul disastro annunciato di Pompei:

Possediamo più del 50% del Patrimonio Artistico del Mondo, in questo senso abbiamo noi come Italiani enormi responsabilità dinnanzi ad ogni singolo essere umano che vive su questo Pianeta, compresi chi quelle Opere hanno creato.

Mi piacerebbe fare una comparazione economica sul volano monetaristico che muove il nostro Patrimonio Artistico, pensate ad una famiglia che vive a Toronto, piuttosto che a Seattele,Durban o Seul, che solo per aver visto un'immagine della Pietà di Michelangelo, vanno in un'agenzia di viaggi, comprano un biglietto aereo, un pacchetto turistico, ma questo solo per aver visto un'immagine di quella Opera d'Arte, determinado un volano economico mastodontico eppure largamente sottodimensionato rispetto alle potenzialità di ciò che l'Italia possiede.

Sono stato spesso all'estero in luogni che possedevano a livello di Opere d'Arte quasi nulla, eppure sapevano valorizzare il poco che avevano al meglio, ci dibattiamo in livelli di crisi economica alti, ma il superficialismo delle Classi Dirigenti, ci impedisce di vedere oltre i nostri nasi, ci sono decine di capannoni inutilizzati da decenni, centinaia di Opere d'Arte giacciono da secoli in scantinati per mancanza di spazi espositivi, potremo azionando le Scuole di Restauro al meglio creare volani economici enormi, spazi didattici multimediali,pacchetti turistico-culturali che attirerebbero intererssi mondiali con ricadute economico-lavorative enormi, ma preferiamo basarci sul superficialismo delle Classi Dirigenti, sulle vie furbe alla non risoluzione dei problemi, l'arte del girare attorno alle questioni è una capacità tutta Italiana.

Non siamo più nell'epoca dei rinvii, ma il quella delle conseguenze, il fatto di Pompei non potrebbe essere più manifesta in questo senso.

Per qualche tempo ho fatto la guida presso i Musei Vaticani, spesso ho avuto un'immagine vedendo le espressioni dei visitatori, mentre chi non era Italiano era affascinato da ciò che vedeva, gli Italiani che portavo avevano un'espressione neutra, quasi che non provassero neussuna sensazione.


Pensate che uno straniero andrà tra mille anni a vedere l'Arco di Traiano, comprando un pacchetto turistico, oppure per vedere un freddo palazzo di vetro?

Tra mille anni nessuno si interesserà di ciò che la Classe Politica del nostro paese fece nella nostra epoca, ma invece di cosa fecero Michelangelo, Leonardo Da Vinci o Raffaello.

Pensate se fossero vissuti in Finlandia, cosa noi avremo oggi di meno, dovremo avere un senso di gratitudine immenso per tale fortuna, quanto denaro sviluppa il Mosè di Michelangelo alle casse dello Stato Italiano ogni giorno? Quanto l'intero Patrimonio Artistico del nostro paese opere per opera? Quanto ne crea l'idustria automobilistica?Sicuramente di meno del Patrimonio che noi possediamo.


Ma contnuiamo a fidarci del superficialismo delle Classi Dirigenti, se diventassimo meno neutrali in ciò che vediamo,capiremmo come creare economia con chi ha donato a noi un Patrimonio inestimabile, attraverso un bene chaiamata Cultura legata alla semplicità.

Sarebbe come avere un forzire d'oro in soffitta, ma lamentarsi dell'avere poco denaro in cassa, sapendo di averne in gran quantità.



Come disse George Sand, non ho mia creduto al male, invece all'ignoranza, la prova più palese di ciò è in ciò che è accaduto a Pompei.


GWENKALON.